Settembre è un mese di nuove e sgargianti fioriture alle Isole Borromee e al Parco Pallavicino

Settembre, una seconda primavera

31-08-2018
Sull’Isola Madre, la più importante del Lago Maggiore per la sua impronta esotica, i viali si colorano con i fiori di Amarillys, Canne da fiore, Fucsie e Lantane, mentre le cascate fiorite delle Ipomee e delle Bouganville ricoprono i muri.

All’Isola Bella, sulle terrazze che degradano verso il lago, dominano oleandri e rose Claire Martin. Una particolare varietà dai deliziosi boccioli color corallo che quando fioriscono diventano rosa salmone e infine rosa pesco.

Sulla costa, a Stresa, al Parco Pallavicino Zinnie, Impatiens e Begonie sbocciano in tutte la loro bellezza.

In tutti e tre i giardini è possibile trovare l’Olea fragrans, con il suo fiore bianco-crema aranciato poco appariscente ma dal profumo inebriante.

Stupiranno le Colocasie, conosciute come orecchie d’elefante per la loro forma e grandezza, che proprio nel mese di settembre sono nel loro massimo splendore. Da non perdere il Plumbago - arbusto dai fiori blu, e la Datura (chiamata anche Brumgasia) - con le sue corolle bianche, gialle o rosa a testa in giù: fioriscono qua e là lungo i viali e nelle aiuole.

Uno dei protagonisti assoluti delle Isole Borromee è certamente l’Hibiscus. Un fiore che conta circa 300 specie di origine tropicale e subtropicale, tra cui spicca l’Hibiscus rosa-sinensis, il più bello e variegato; un sempreverde da cui sono state ottenute infinite varietà. Tra i due giardini, ne vengono coltivate circa ottanta varietà diverse. I fiori si presentano in una grande varietà di colori, che va dal bianco, all'arancione, al rosa, al fucsia e al marrone, e possono essere multicolori, multipetali o "stropicciati".

Ninfee rustiche e tropicali sbocciano nelle fontane e nelle vasche delle Isole durante le giornate più calde. Tra tutte, la Nymphaea tropicale August Koch è sicuramente una delle varietà più apprezzate, oltre che tra le più grandi. Le foglie sono verdi con macchie color inchiostro, e i boccioli allungati ricordano la testa di un serpente. Una volta aperto, il fiore presenta un diametro che può raggiungere anche 25 centimetri. Il colore della corolla è azzurro lavanda, con numerosi stami violacei e gialli ed il cuore giallo oro.