Isole Borromee Isole Borromee

Tesori d’archivio

Pergamene e sigilli

La collezione di pergamene e documenti miniati e con sigilli conservati presso l’archivio è estremamente ricca. Essi attestano diritti e registrano il conferimento di importanti cariche politiche e religiose.
 
La pergamena è una membrana prodotta dalla pelle animale (ovina o bovina) variamente conciata, detta anche cartapecora, usata fin dall'antichità come materiale scrittorio pregiato e durevole. Tramite la macerazione in una sostanza acida venivano rimossi facilmente i peli dell’animale e la pelle veniva tirata in un telaio. Il lato in cui sono stati rimossi i peli era di solito quello più scuro, mentre l’altro, il “lato carne” era più chiaro, e più adatto alla scrittura. Nei libri e documenti di particolar pregio non è raro trovare miniature o illustrazioni che possono riportare diversi soggetti e scene di vita quotidiana.
Queste decorazioni sono molto delicate e i colori utilizzati sono composti da due parti: il pigmento, come la porpora ricavata da particolari molluschi presenti nel Mediterraneo (più propriamente detto colorante, di natura organica) o il turchese dai lapislazzuli (vero e proprio pigmento, inorganico); ed il legante, costituito da sostanze organiche facilmente attaccabili da microrganismi come batteri e funghi.

La pergamena in alto (Fig. 1, in alto), ad esempio, rappresenta un privilegio concesso a Simonino Ghiglino, segretario del duca di Milano Filippo Maria Visconti detto Angelo, e al fratello nel 1441. Sulla pergamena è ancora ben visibile la miniatura rappresentante lo stemma della famiglia Visconti: il biscione che ingoia un fanciullo e l'aquila nera imperiale con le ali abbassate. Il biscione visconteo è da oltre settecento anni uno dei simboli più rappresentantivi di Milano e dell'antico Ducato.
 

Le Figg. 2 e 3 presentano dei preziosi disegni e miniature, contenuti all’interno di un libretto totalmente realizzato in pergamena e racchiuso da una custodia di velluto rosso con lo stemma familiare, il sigillo e il portasigillo in ferro pendente. Il documento che contiene è del 1660 e attesta la conferma della cittadinanza di Faenza fatta a favore del cardinale conte Giberto Borromeo da parte del papa Alessandro VII.

 

Figura 2

 

Pergamene e sigilli

Figura 3

 
Il sigillo che di solito si trova unito ai documenti è usato come distintivo da una persona o da un ente (carica politica o religiosa, pubblica o privata) e rappresenta l’autorità e la genuinità del documento, a garanzia del suo valore giuridico. Esso viene impresso su cera, su metallo o altra materia a corredo di uno scritto per renderlo autentico o per garantire con la chiusura che esso non sia aperto indebitamente. L'uso del sigillo è antichissimo; tuttavia presso i Romani fu adoperato solo a scopo di chiusura, mentre a scopo di autenticazione fu usato a partire dal Medioevo.
 

Pergamene e sigilli

Figura 4

 
Sigillo imperiale di Carlo VI d’Asburgo del 1718 perfettamente conservato nel suo portasigillo ligneo. Il prezioso cimelio si trova appeso al diploma di concessione del Vicariato imperiale e del diritto di zecca concesso a Carlo IV Borromeo Arese dall’imperatore austriaco (Fig. 4).
 
 

Altri esempi di sigilli

 

 
Concessione della cittadinanza di Lucerna a Ludovico Borromeo da parte degli ambasciatori della lega degli Svizzeri, convocati per l’occasione, 1520.
 
 

Pergamene e sigilli
 
Conferma dei privilegi concessi al monastero femminile di San Pietro dell’Ordine domenicano da Ludovico re dei Francesi e duca di Milano, 1509.

 
 

Altri esempi di pergamene con miniature

 
Archivio Borromeo
 
Conferimento della contea di Arona e annessa rocca a favore del conte Vitaliano Borromeo – 1445.
 
 

I nostri partner
Instagram Feed
Shopping time!
🛍
Il Vicolo del Fornello sull’Isola Bella è sempre attento alle novità della moda. Tra i brand che potete trovare, @nimowithlove porta in vetrina i kaftani, capi ispirati alle stampe tradizionali ucraine, in lino pregiato e cotone biologico.
.
.
.
Shopping time!
🛍
Vicolo del Fornello on Isola Bella is always attentive to the latest fashion news. Among the brands you can find, @nimowithlove showcases kaftans and clothing inspired by traditional Ukrainian prints, made with fine linen and organic cotton.

#terreborromeo #lagomaggiore #lakemaggiore #isolabella #BorromeoExperience #shoppingtime #madeinitaly #kaftan #summerclothes
Il Giardino dell’Isola Madre è sempre stato unico per le sue rarità botaniche provenienti da ogni parte del mondo.
🌵
Affacciandovi dal giardino botanico, noterete che tra queste bellezze spiccano anche piante grasse di diverse forme e tipologie.
💚
Sapete come si chiamano e da dove vengono? Venite a trovarci per un viaggio esotico verso terre lontane!
.
.
.
The Garden of Isola Madre has always been unique for its botanical rarities from all over the world.
🌵
Looking out from the botanical garden, you will notice a variety of different shapes and types of succulent plants standing out amongst all of the beauty.
💚
Do you know what their names are and where they come from? Come and visit us for an exotic journey towards distant lands!

#terreborromeo #lagomaggiore #lakemaggiore #isolamadre #BorromeoExperience #cactus
“C’è una stella più aperta della parola ‘papavero’?”
(Pablo Neruda)
🦚
E le stelle dell’Isola Madre non potrebbero essere più luminose di così, avvolte da meravigliosi pavoni bianchi che passeggiano indisturbati.
🌹
Nelle stories trovi questo bellissimo scatto, fai uno screenshoot e trasformalo nello sfondo del tuo cellulare!
.
.
.
"Is there a more open star than the word 'poppy'?" (Pablo Neruda)
🦚
And the stars of Isola Madre could not be brighter than this, wrapped in wonderful white peacocks walking undisturbed.
🌹
In the stories you can find this beautiful shot, take a screenshot and turn it into the wallpaper of your phone!

#terreborromeo #lagomaggiore #lakemaggiore #isolabella #isolamadre #BorromeoExperience #pavoni #papaveri #peacocks #poppies