Isole Borromee Isole Borromee

4 Maggio 2020

Intervista a Galleria Continua

Intervista a Galleria Continua

1.Nella mostra d’arte contemporanea “Fantastic Utopias” sono raccolte le opere di 15 artisti internazionali: quale è il filo conduttore che lega artisti e opere?

Le opere di questi artisti testimoniano il potere taumaturgico dell’arte: agiscono sul nostro sguardo dandoci la possibilità di immaginare una realtà migliore e di proiettarci in mondi alternativi, lontani dalla verosimiglianza del quotidiano.

Rocca-Angera-Mostra-Fantastic-Utopias_Ai-Weiwei-Feiyu_credits-Andrea-Rossetti
Feiyu, Ai Weiwei. Mostra Fantastic Utopias, Rocca di Angera

2. Come nasce la collaborazione con Terre Borromeo e quali sono i valori comuni che avete percepito più vicini e forti in questa partnership?

La collaborazione con la proprietà dei Principi Vitaliano e Marina Borromeo è nata grazie all’incontro organizzato da una carissima amica di Galleria Continua e grande amante dell’arte, nella persona di Maria Grazia Longoni.
Nel luglio scorso Maria Grazia ci propose la possibilità di realizzare una mostra di un nostro nucleo di artisti presso le sale dell’Ala Scaligera all’interno della meravigliosa Rocca di Angera. La mostra sarebbe stata il terzo appuntamento a seguito delle due precedenti edizioni con Galleria Minini e Galleria Lia Rumma.
Fin da subito non abbiamo esitato ad accettare la bellissima proposta coinvolgendo nel progetto Ilaria Bonacossa come curatrice dell’evento, da lì a poco si è dipanato ed ha preso vita l’intero itinerario.

 

3. La mostra “Fantastic Utopias” è allestita nell’Ala Scaligera della Rocca di Angera. Tra il 2015 e il 2017 l’intera ala è stata sottoposta a un attento restauro conservativo. Oggi è uno spazio dedicato ad esposizioni di arte contemporanea nell’ambito di un progetto culturale promosso dai Principi Vitaliano e Marina Borromeo Arese, per i quali “la passione per il bello e l’innovazione culturale è l’impegno verso le generazioni future”.
A questo proposito, cosa ne pensate? Che ruolo riveste o può avere l’arte contemporanea per i più giovani?

L’arte, così come altre discipline (la musica, la scrittura, la recitazione) è un linguaggio creato dall’uomo per potersi esprimere e trasmettere sensazioni, emozioni, pensieri altrimenti inarrivabili. Quello che abbiamo tentato di fare sin dai nostri esordi, nel 1990, a San Gimignano e anche dopo nelle altre città dove abbiamo operato, è stato cercare di creare legami fra contesti diversi o ritenuti diversi: tra arte antica e contemporanea, tra città e campagna.
Abbiamo cercato di stabilire connessioni tra paesi, di fare incontrare tradizioni e culture, ci siamo avventurati alla scoperta di luoghi espositivi non usuali, talvolta dimenticati. In questo senso ci sentiamo molto in sintonia con Rocca di Angera, un luogo di straordinaria bellezza che investe nella conservazione e la tutela del territorio per condividere con i suoi visitatori un patrimonio storico, culturale e ambientale unico al mondo.
Una visita permette di imbattersi nell’imponente Rocca e negli affreschi che ne decorano le sale, nel Museo del Bambole e del Giocattolo che raccoglie una delle collezioni più importanti e variegate d’Europa ed ancora nel Giardino Medioevale dove i fiori e le pianete officinali scandiscono il ciclo delle stagioni, fino ad arrivare all’Ala Scaligera dove mostre di arte contemporanea ti aprono a nuovi paesaggi visivi e mentali. Per i giovani tutto questo può essere un modo per fare scoperte inaspettate.

Rocca-Angera-Ala-Scaligera
Rocca di Angera, Ala Scaligera

4. La vostra presenza in Cina, in Francia e a Cuba vi permette di avere una visione globale sull’arte contemporanea. Quali sono le differenze nel modo di viverla e realizzarla in Italia, in Europa e nel resto del mondo dal vostro punto di vista?

Esiste un linguaggio universale dell’arte, che tutti gli uomini, da Oriente a Occidente, conoscono, che prende forma e visibilità attraverso la ricerca artistica. Questa lingua lega passato, presente e futuro, per mezzo di un sentimento insito in tutti gli uomini di tutti i tempi di ogni luogo.
Il linguaggio universale dell’arte parla con il cuore e si rivolge al cuore. L’arte ha il potere di costruire ponti meravigliosi: i progetti che portiamo avanti nelle nostre sedi all’estero attivano dinamiche che ogni volta ci sorprendono e ci stimolano a proseguire.
Nel 2004 siamo stati la prima galleria straniera ad aprire in Cina con un programma internazionale e abbiamo instaurato un rapporto solido con la comunità culturale cinese e non solo. Quando siamo arrivati il distretto 798 era una fabbrica in disuso, oggi è una realtà dinamica, punto di riferimento sia per la cultura urbana di Pechino sia per i visitatori stranieri.

Il popolo cubano ci ha accolti con entusiasmo e generosità mettendo in moto un circuito virtuoso di reciproco arricchimento culturale. Aguila de Oro, il cinema nel quartiere cinese de L’Avana dove ha sede Continua, è un crocevia di incontri, è uno spazio di vita non solo di arte. La difficoltà a reperire materiali e le infinite complicazioni logistiche rendono spesso difficile la realizzazione di mostre e di eventi ma ogni volta è una sfida che, insieme agli artisti e a tutte le persone che ci affiancano in questo lavoro, affrontiamo con entusiasmo e passione.

 

5. Nel 2020 avete festeggiato i trent’anni di Galleria Continua aprendo una nuova sede a Roma. Un traguardo importante con cui avete preannunciato anche nuove iniziative didattiche e culturali. Anche la Rocca di Angera dedica a bambini e ragazzi un programma di attività educative e ludiche.
Quali sono gli elementi più efficaci secondo voi per avvicinare i giovani e più piccoli alla cultura e all’arte contemporanea?

Per i più piccoli, mettere a disposizione spazi adeguati in cui sperimentare ed esprimere la loro creatività, ad esempio laboratori che favoriscono gli scambi e gli incontri. Riteniamo che l’apprendimento permanente, come processo creativo e sociale, possa acquisire un impatto particolarmente importante quando viene promosso da musei e gallerie.

Il confronto con l’arte contemporanea e con le sue tematiche offre stimolanti possibilità di lavoro con i giovani, aiutandoli a comprendere la società e la cultura contemporanea promuovendo forme di cittadinanza attiva e di dialogo interculturale. E’ importante investire in progetti a lungo termine per stabilire un rapporto di fiducia e un linguaggio comune sia tra le diverse istituzioni, sia tra gli operatori e i giovani coinvolti. Le potenzialità delle nuove tecnologie, da internet ai social network, sono linguaggi e modalità da sfruttare perché sono in grado di attrarre i giovani aiutandoci a stabilire con loro un dialogo.

 

GALLERIA-CONTINUA-Photo-Ela Bialkowska-OKNO-Studio
If I Died, Sun Yuan & Peng Yu. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Ela Bialkowska, OKNO Studio
2017_ina-Subodh-Gupta-exhibition-Continua
In This Vessel Lies the Philosopher’s Stone, Subodh Gupta: Exhibition view, 2017, Galleria Continua, San Gimignano, Photo Ela Bialkowska, OKNO Studio

6. Da quali motivazioni nasce la scelta controcorrente di mantenere la sede di Galleria Continua in un piccolo centro della Toscana, lontano dalle grandi metropoli nonostante il percorso che vi ha portato in tutto il mondo?

San Gimignano è la base che ci ha permesso di crescere, che ci ha nutriti grazie alla qualità e alla capacità di ridefinizione del paesaggio fortemente connotato dall’arte.
Il nostro nome, Continua, è connesso a ciò che l’arte ha generato come luogo di vita in un tempo relativamente remoto, ma ancora così vivo ai nostri e agli occhi di molti altri, tanto da ispirarci, anche oggi, nella ricerca del potenziale che l’arte può esprime; qui e altrove.
 
 
Mostra-Vitaliano-VI-AON-Main-Sponsor

 
 
SCOPRI DI PIÙ SULLA MOSTRA +

I nostri partner
Instagram Feed
🍇 
Sono l’Autunno!
✨
Tra le molte statue che abitano il Teatro Massimo dell’Isola Bella, ci sono anche io.
In piedi, appoggiato a un tronco, reggo un tralcio di vite e saluto l’estate, ormai lontana che alla mia destra tiene in mano un fascio di spighe.
🌾 
Mi avete visto?
.
.
.
🍇 
I'm Autumn!
✨
You’ll find me among the many statues that inhabit the Teatro Massimo [Maximum Theater] of Isola Bella.
Standing on a log, I hold a vine branch and bid farewell to Summer, who, in the distance, holds a bundle of wheat.
🌾 
Have you visited me? 

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #stresa #isolabella
Complimenti a @FerreroItalia per la nuova campagna dei barattoli #TiAmoItalia e soprattutto grazie per aver scelto l'Isola Bella.
.
.
.
Congratulations @FerreroItalia on the new #TiAmoItalia campaign jars and above all, thank you for choosing Isola Bella.

#terreborromeo #lagomaggiore #lakemaggiore #borromeoexperience #Nutella
👗
Hai in programma una giornata di shopping al @vicolungothestyleoutlets?
Ricordati di ritirare il coupon che dà diritto a uno sconto del 10% sull'ingresso a tutte le nostre location.
🧣
Hai mai pensato di scoprire le Terre Borromeo nella loro veste autunnale? 
È il momento giusto: siamo aperti fino al 1° novembre!
.
.
.
👗
Are you planning a day of shopping at the @vicolungothestyleoutlets?
Remember to pick up the coupon that entitles you to a 10% discount on entry to all of our locations.
🧣
Have you ever thought about discovering the Terre Borromeo in their autumn colors? Now is the time: we're open until November 1st!

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #shopping
✨
Cos’è la perfezione?
.
Vitaliano VI credeva che fosse una condizione necessaria, propria della natura, a cui aspirare.
L’ha ricercata in ogni dettaglio del suo progetto, dagli arredi e le decorazioni di Palazzo Borromeo ai richiami tra gli interni e il giardino dell’Isola Bella.
.
“Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” in mostra fino al 1° Novembre.
. 
Main sponsor: @aon_italia
.
.
.
✨
What is perfection?
.
Vitaliano VI believed that it is a necessary condition, essential to nature, and something we should all aspire to.
.
He aimed for perfection in every detail of his project, from the furnishings and decorations of Palazzo Borromeo to the references between the interior and the garden of Isola Bella.
.
"Vitaliano VI: The Invention of Isola Bella" is on display until November 1st.
.
Main sponsor: @aon_italia

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #isolabella #art #artlovers #stresa #baroccopiemonte
✨ 
In una dimora principesca come Palazzo Borromeo non poteva mancare la Sala del trono.
👑
Sopra il trono settecentesco, acquistato a Venezia da Maria Borromeo D'Adda, sei grandi statue dorate in legno sorreggono la volta decorata da stucchi.
L’intera sala è un tripudio barocco: dagli stipi in tartaruga alle decorazioni a parete in oro e azzurro. Un’esaltazione dell’insolito e dello stravagante con cui Vitaliano VI voleva superare le corti di Mantova e Genova.
🛡
“Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella”. In mostra fino al 1° novembre.
.
Main sponsor: @aon_italia
.
.
.
✨
In a royal residence like Palazzo Borromeo, the inclusion of a Throne Room is essential.
👑
Above the eighteenth-century throne, purchased in Venice by Maria Borromeo D'Adda, six large gilded wooden statues support the vault, decorated with stuccoes.
The entire room is a Baroque triumph: from the tortoiseshell cabinets to the gold and blue wall decorations. An exaltation of the unusual and extravagant, with which Vitaliano VI wanted to outdo the courts of Mantua and Genoa.
🛡
"Vitaliano VI: The Invention of Isola Bella". On display until November 1st.
.
Main sponsor: @aon_italia

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #isolabella #art #artlovers #stresa #baroccopiemonte
Prosegue senza sosta la rinascita dei Castelli di Cannero.
A un anno dall'inaugurazione dei lavori, continua a buon ritmo il restauro della fortezza che nel 2022 aprirà al pubblico.

The rebirth of the Castles of Cannero continues unabated.
One year later the inauguration of the works, the restoration of the fortress proceeds at a good pace. It will open to the public in 2022.

#TerreBorromeo
#lakemaggiore #castellidicannero
#conservation
#renovation
#thinkingaboutfuture
😁 
"Rompi le regole, perdona in fretta, bacia piano, ama profondamente, ridi a crepapelle e non rimpiangere mai ciò che ti ha fatto sorridere." 
.
Così scriveva Mark Twain, invitandoci a vivere intensamente ogni giorno.
.
Con le sue parole vi auguriamo una buona Giornata Mondiale del Sorriso!
.
.
.
😁
"Break the rules, forgive quickly, kiss softly, love deeply, laugh and never regret what made you smile."
.
These words by Mark Twain remind us to live life to the full, every day.
.
We wish you a happy World Smile Day!
.
📸 @shaun_brennan

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #stresa
#worldsmileday