Isole Borromee Isole Borromee

4 Maggio 2020

Intervista a Galleria Continua

Intervista a Galleria Continua

1.Nella mostra d’arte contemporanea “Fantastic Utopias” sono raccolte le opere di 15 artisti internazionali: quale è il filo conduttore che lega artisti e opere?

Le opere di questi artisti testimoniano il potere taumaturgico dell’arte: agiscono sul nostro sguardo dandoci la possibilità di immaginare una realtà migliore e di proiettarci in mondi alternativi, lontani dalla verosimiglianza del quotidiano.

Rocca-Angera-Mostra-Fantastic-Utopias_Ai-Weiwei-Feiyu_credits-Andrea-Rossetti
Feiyu, Ai Weiwei. Mostra Fantastic Utopias, Rocca di Angera

2. Come nasce la collaborazione con Terre Borromeo e quali sono i valori comuni che avete percepito più vicini e forti in questa partnership?

La collaborazione con la proprietà dei Principi Vitaliano e Marina Borromeo è nata grazie all’incontro organizzato da una carissima amica di Galleria Continua e grande amante dell’arte, nella persona di Maria Grazia Longoni.
Nel luglio scorso Maria Grazia ci propose la possibilità di realizzare una mostra di un nostro nucleo di artisti presso le sale dell’Ala Scaligera all’interno della meravigliosa Rocca di Angera. La mostra sarebbe stata il terzo appuntamento a seguito delle due precedenti edizioni con Galleria Minini e Galleria Lia Rumma.
Fin da subito non abbiamo esitato ad accettare la bellissima proposta coinvolgendo nel progetto Ilaria Bonacossa come curatrice dell’evento, da lì a poco si è dipanato ed ha preso vita l’intero itinerario.

 

3. La mostra “Fantastic Utopias” è allestita nell’Ala Scaligera della Rocca di Angera. Tra il 2015 e il 2017 l’intera ala è stata sottoposta a un attento restauro conservativo. Oggi è uno spazio dedicato ad esposizioni di arte contemporanea nell’ambito di un progetto culturale promosso dai Principi Vitaliano e Marina Borromeo Arese, per i quali “la passione per il bello e l’innovazione culturale è l’impegno verso le generazioni future”.
A questo proposito, cosa ne pensate? Che ruolo riveste o può avere l’arte contemporanea per i più giovani?

L’arte, così come altre discipline (la musica, la scrittura, la recitazione) è un linguaggio creato dall’uomo per potersi esprimere e trasmettere sensazioni, emozioni, pensieri altrimenti inarrivabili. Quello che abbiamo tentato di fare sin dai nostri esordi, nel 1990, a San Gimignano e anche dopo nelle altre città dove abbiamo operato, è stato cercare di creare legami fra contesti diversi o ritenuti diversi: tra arte antica e contemporanea, tra città e campagna.
Abbiamo cercato di stabilire connessioni tra paesi, di fare incontrare tradizioni e culture, ci siamo avventurati alla scoperta di luoghi espositivi non usuali, talvolta dimenticati. In questo senso ci sentiamo molto in sintonia con Rocca di Angera, un luogo di straordinaria bellezza che investe nella conservazione e la tutela del territorio per condividere con i suoi visitatori un patrimonio storico, culturale e ambientale unico al mondo.
Una visita permette di imbattersi nell’imponente Rocca e negli affreschi che ne decorano le sale, nel Museo del Bambole e del Giocattolo che raccoglie una delle collezioni più importanti e variegate d’Europa ed ancora nel Giardino Medioevale dove i fiori e le pianete officinali scandiscono il ciclo delle stagioni, fino ad arrivare all’Ala Scaligera dove mostre di arte contemporanea ti aprono a nuovi paesaggi visivi e mentali. Per i giovani tutto questo può essere un modo per fare scoperte inaspettate.

Rocca-Angera-Ala-Scaligera
Rocca di Angera, Ala Scaligera

4. La vostra presenza in Cina, in Francia e a Cuba vi permette di avere una visione globale sull’arte contemporanea. Quali sono le differenze nel modo di viverla e realizzarla in Italia, in Europa e nel resto del mondo dal vostro punto di vista?

Esiste un linguaggio universale dell’arte, che tutti gli uomini, da Oriente a Occidente, conoscono, che prende forma e visibilità attraverso la ricerca artistica. Questa lingua lega passato, presente e futuro, per mezzo di un sentimento insito in tutti gli uomini di tutti i tempi di ogni luogo.
Il linguaggio universale dell’arte parla con il cuore e si rivolge al cuore. L’arte ha il potere di costruire ponti meravigliosi: i progetti che portiamo avanti nelle nostre sedi all’estero attivano dinamiche che ogni volta ci sorprendono e ci stimolano a proseguire.
Nel 2004 siamo stati la prima galleria straniera ad aprire in Cina con un programma internazionale e abbiamo instaurato un rapporto solido con la comunità culturale cinese e non solo. Quando siamo arrivati il distretto 798 era una fabbrica in disuso, oggi è una realtà dinamica, punto di riferimento sia per la cultura urbana di Pechino sia per i visitatori stranieri.

Il popolo cubano ci ha accolti con entusiasmo e generosità mettendo in moto un circuito virtuoso di reciproco arricchimento culturale. Aguila de Oro, il cinema nel quartiere cinese de L’Avana dove ha sede Continua, è un crocevia di incontri, è uno spazio di vita non solo di arte. La difficoltà a reperire materiali e le infinite complicazioni logistiche rendono spesso difficile la realizzazione di mostre e di eventi ma ogni volta è una sfida che, insieme agli artisti e a tutte le persone che ci affiancano in questo lavoro, affrontiamo con entusiasmo e passione.

 

5. Nel 2020 avete festeggiato i trent’anni di Galleria Continua aprendo una nuova sede a Roma. Un traguardo importante con cui avete preannunciato anche nuove iniziative didattiche e culturali. Anche la Rocca di Angera dedica a bambini e ragazzi un programma di attività educative e ludiche.
Quali sono gli elementi più efficaci secondo voi per avvicinare i giovani e più piccoli alla cultura e all’arte contemporanea?

Per i più piccoli, mettere a disposizione spazi adeguati in cui sperimentare ed esprimere la loro creatività, ad esempio laboratori che favoriscono gli scambi e gli incontri. Riteniamo che l’apprendimento permanente, come processo creativo e sociale, possa acquisire un impatto particolarmente importante quando viene promosso da musei e gallerie.

Il confronto con l’arte contemporanea e con le sue tematiche offre stimolanti possibilità di lavoro con i giovani, aiutandoli a comprendere la società e la cultura contemporanea promuovendo forme di cittadinanza attiva e di dialogo interculturale. E’ importante investire in progetti a lungo termine per stabilire un rapporto di fiducia e un linguaggio comune sia tra le diverse istituzioni, sia tra gli operatori e i giovani coinvolti. Le potenzialità delle nuove tecnologie, da internet ai social network, sono linguaggi e modalità da sfruttare perché sono in grado di attrarre i giovani aiutandoci a stabilire con loro un dialogo.

 

GALLERIA-CONTINUA-Photo-Ela Bialkowska-OKNO-Studio
If I Died, Sun Yuan & Peng Yu. Courtesy: the artist and GALLERIA CONTINUA. Photo by: Ela Bialkowska, OKNO Studio
2017_ina-Subodh-Gupta-exhibition-Continua
In This Vessel Lies the Philosopher’s Stone, Subodh Gupta: Exhibition view, 2017, Galleria Continua, San Gimignano, Photo Ela Bialkowska, OKNO Studio

6. Da quali motivazioni nasce la scelta controcorrente di mantenere la sede di Galleria Continua in un piccolo centro della Toscana, lontano dalle grandi metropoli nonostante il percorso che vi ha portato in tutto il mondo?

San Gimignano è la base che ci ha permesso di crescere, che ci ha nutriti grazie alla qualità e alla capacità di ridefinizione del paesaggio fortemente connotato dall’arte.
Il nostro nome, Continua, è connesso a ciò che l’arte ha generato come luogo di vita in un tempo relativamente remoto, ma ancora così vivo ai nostri e agli occhi di molti altri, tanto da ispirarci, anche oggi, nella ricerca del potenziale che l’arte può esprime; qui e altrove.
 
 
Mostra-Vitaliano-VI-AON-Main-Sponsor

 
 
SCOPRI DI PIÙ SULLA MOSTRA +

I nostri partner
Great Gardens of the World
Instagram Feed
📃 
Sin dagli albori della civiltà, bene e male sono i due principi fondamentali che governano l'esistenza umana: a ognuno la responsabilità di decidere da quale farsi guidare.
.
Vitaliano VI ha scelto di spendere la propria vita nella creazione di un progetto che durasse nei secoli, della cui bellezza ne potessero godere tutti.
.
In mostra a Palazzo Borromeo "Vitaliano VI. L'invenzione dell'Isola Bella", fino al 1° novembre.
.
.
.
📃
Since the dawn of civilization, good and evil have been the two fundamental principles that govern human existence. We are all responsible for deciding which one to be guided by.
.
Vitaliano VI chose to spend his life creating a project that would last throughout the centuries, so that it’s beauty could be enjoyed by all.
.
"Vitaliano VI: The Invention of Isola Bella", on display at Palazzo Borromeo until November 1st.

#artlovers #terreborromeo #isolabella #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #baroccopiemonte #estateitaliana #viaggioinitalia
Non solo mare.
@donatellabianchiofficial è venuta sul Lago Maggiore per scoprire le meraviglie che si affacciano sul blu del Verbano.
. 
Oggi alle ore 14 su Rai Uno, Linea Blu vi farà viaggiare anche sull'Isola Madre e sull'Isola Bella.

#terreborromeo #borromeoexperience #isolamadre #isolabella #lagomaggiore #lakemaggiore #estateitaliana #viaggioinitalia
Avete trascorso una giornata sul Lago Maggiore e vorreste poter rimanere ancora qualche ora in questa cornice?

Salite al Mottarone e godetevi il panorama da un'altra prospettiva.

Ogni sabato di settembre il ristorante @rifugiogenziana propone menù dedicati per la cena.

#BorromeoExperience
#parcodelmottarone
#aspettandolautunno
#rifugiogenziana
#dinner
Siamo molto felici di annunciarvi che la mostra “Fantastic Utopias" ospitata all'Ala Scaligera della Rocca di Angera rimarrà aperta fino al 1° novembre 2020.

Un appuntamento da aggiungere al calendario per un fuori porta autunnale dedicato all'arte contemporanea.

Grazie a @galleriacontinua  e @ila.bonacossa per questa stimolante collaborazione.

#BorromeoExperience
#RoccadiAngera
#FantasticUtopias
#contemporaryart
Alla mostra “Fantastic Utopias” all’Ala Scaligera della Rocca di Angera c’è spazio per ogni forma d’arte. L’artista ucraina Zhanna Kadyrova porta con sé la sua esperienza tra video e fotografia, scultura, performance e installazione.
.
Nell’opera Second Hand assistiamo ad un inconsueto accostamento: piastrelle di edifici in decadimento o distrutti diventano capi d’abbigliamento e biancheria. Un’installazione che racconta con parole differenti la storia della fabbrica di seta Darnitsky Silk Factory, un tempo una delle più importanti in URSS.
.
L’artista gioca con diverse forme e materiali, alla ricerca di nuovi significati. Eppure, la materia rimane ciò che dà forma e completa, prima di ogni cosa viene sempre l’idea. 
.
In collaborazione con @galleriacontinua
Main sponsor: @aon_italia
.
.
.
In the "Fantastic Utopias" exhibition at the Ala Scaligera of the Rocca di Angera there is room for every art form. Ukrainian artist Zhanna Kadyrova expresses her experience through video, photography, sculpture, performance and installation. 
.
In the work "Second Hand", work we see an unusual combination: tiles from decaying or destroyed buildings become clothing and linens. An installation that tells the story of the Darnitsky Silk Factory, once one of the most important in the USSR, with different words.
.
The artist plays with a variety of shapes and materials, in search of new meanings. Although physical matter remains, gives shape and completes, the idea always comes first.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #roccadiangera #art #artlovers #stresa #viaggioinitalia #estateitaliana
Ciò che ci ha lasciato Vitaliano VI Borromeo non è solo la realizzazione di un progetto visionario, ma anche la testimonianza di riflessioni continue.
.
Un impegno tenace, la consapevolezza dei propri valori e dell’importanza di usare il tempo come spazio di crescita non solo di un progetto ma delle proprie virtù.
.
La mostra "Vitaliano VI. L'invenzione dell'Isola bella", fino al 1° novembre.
.
Main sponsor: @aon_italia
.
.
What Vitaliano VI Borromeo left us is not only the realization of a visionary project, but also the testimony of continuous reflections.
.
A tenacious commitment, awareness of one's values and the importance of using time as a space for growth, not only of a project but of one's virtues.
.
The exhibition "Vitaliano VI: The Invention of the Isola Bella", until November 1st.

#artlovers #terreborromeo #isolabella #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #baroccopiemonte
🌱 
Avete mai fatto caso che alcuni dei profumi più intensi in natura provengono da fiori bianchi? Non solo gardenie, ma anche gelsomini, tuberose, zagare...
🐝
La perfezione della natura gli permette di attirare gli insetti impollinatori anche senza una sgargiante palette di colori, solo con il loro inconfondibile profumo caldo e avvolgente.
🌱
D'estate l'essenza delle gardenie in fiore nell’atrio di Diana trasforma la visita ai giardini dell’Isola Bella in un'esperienza che coinvolge tutti i sensi.
.
.
.
🌱
Have you ever noticed that some of the most intense perfumes in nature come from white flowers? Not only gardenias, but also jasmine, tuberose, orange blossom...
🐝
The perfection of nature allows them to attract pollinating insects without a bright color palette: using only their unmistakably warm and enveloping scent.
🌱
In summer, the essence of the gardenias in bloom in Diana's atrium transforms a visit to the gardens of Isola Bella into an experience that involves all the senses.

#terreborromeo #stresa #isolabella #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #natureaddicted #estateitaliana #viaggioinitalia