Isola Madre

La Cappella

cappella isola madre

È Vitaliano IX ad incaricare nel 1858 l’architetto Defendente Vannini di trasformare l’oratorio in quella che sarà la cappella di famiglia.

La soluzione scelta è un compromesso adatto alla semplicità e alle dimensioni ridotte del tempio: un’unica aula con una piccola abside per questa chiesetta posta di fronte al palazzo. La decorazione della facciata è in stile neorinascimentale, con pannelli in terracotta prodotti a Milano.
Nella cripta sono sepolti alcuni membri della famiglia.