Isole Borromee Isole Borromee

30 Aprile 2020

Il 4 maggio apre Parco Pallavicino

Dopo il lungo periodo trascorso in casa, sarà possibile concedersi una visita in totale relax e svago passeggiando nella natura del sito di Terre Borromeo, a Stresa.

 
Per accedere al Parco tutti dovranno rispettare un insieme di regole prioritarie e fondamentali per la sicurezza di ognuno, contenute in un vademecum all’ingresso.
Riparte lunedì 4 maggio la stagione 2020 dell’oasi verde di Parco Pallavicino a Stresa e dei siti Terre Borromeo sul Lago Maggiore.
Come annunciato dal DPCM del 26 aprile 2020, il Parco Pallavicino può finalmente aprire i cancelli ai visitatori.
Con i suoi 18 ettari all’aperto, il Parco che è situato a breve distanza dal centro di Stresa è un luogo di grande relax e serenità per le famiglie e per tutti coloro in cerca di un contatto autentico con la natura: un spazio ideale per passeggiare tra viali alberati, perdersi nelle sfumature di colore del giardino dei fiori e scoprire da vicino oltre cinquanta specie tra mammiferi e volatili che sono ospitate qui.

Tutto questo sarà di nuovo possibile rispettando le norme dettate dalle disposizioni governative e regionali. “Oggi più che mai la priorità di SAG, l’azienda che amministra e gestisce il Parco Pallavicino e gli altri siti Borromeo, è garantire la sicurezza del proprio personale e dei visitatori”, dichiara Vitaliano Borromeo. “Sicuramente il nuovo scenario è una sfida per tutti, ma siamo certi che l’impegno a rispettare le misure di sicurezza predisposte per accogliere lavoratori e turisti sarà ripagato dalla piacevole atmosfera che circonda il Parco Pallavicino”.

L’accesso al parco sarà contingentato e regolato da un vademecum in cui si richiede di raggiungere il Parco preferibilmente con il biglietto già acquistato online sulla piattaforma https://booking.isoleborromee.it/, anche se la biglietteria sarà aperta e gestita secondo le regole di sicurezza. Chi entra dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina e rispettare la distanza minima sociale. Le strutture del Parco Pallavicino saranno sanificate più volte al giorno e verranno messi a disposizione degli ospiti dispenser di gel igienizzante in vari punti del sito. Inoltre, nel Parco il personale di controllo verificherà che tutte le regole siano osservate con la massima accortezza. Anche nell’area recintata della fattoria il numero dei visitatori sarà controllato. Qui gli animali rimangono liberi e fortunatamente non rischiano di venire contagiati dal Covid-19.

Il Parco sarà aperto nei giorni feriali tra le 12 e le 17.30 (ultimo ingresso, chiusura alle ore 18.00); sabato, domenica e festivi tra le 10 e le 18.00 (ultimo ingresso, chiusura 18.30).
I residenti di Stresa potranno godere dell’ingresso gratuito il primo giorno di apertura 4 maggio nel rispetto del numero controllato degli accessi.
L’area gioco riservata ai bambini e l’area pic-nic coperta saranno chiuse fino a nuove disposizioni.

Tariffe:
adulti: 11 euro | ragazzi dai 6 ai 15 anni: 7 euro | bambini fino a 6 anni non compiuti: 3 euro.
Ulteriori info e acquisto biglietti:
www.isoleborromee.it – t +39. 0323 933478

 
Terre Borromeo è il brand che identifica i siti culturali e naturali che anticamente erano legati alla famiglia Borromeo. Oggi il circuito turistico comprende: Isola Bella e Isola Madre nell’arcipelago delle Isole Borromee; Parco Pallavicino a Stresa; Parco del Mottarone con i suoi 500 ettari di area boschiva lungo le pendici dell’omonima montagna; Rocca di Angera, sul versante lombardo in provincia di Varese, e Castelli di Cannero, situati nell’alto Verbano e oggi in fase di restauro con una previsione di apertura al pubblico entro i prossimi tre anni.

I nostri partner
Instagram Feed
🖼 #Berthier130
Nella piccola Adorazione dei Magi che fu di Giulia Arese, moglie di Renato II Borromeo, la cura che Giulio Cesare Procaccini mette nella regia e nella resa delle figure, concepite come microsculture preziose, ci ricorda che l’artista attorno al 1605, sebbene trentenne, è da poco approdato all’arte della pittura.
.
Nato a Bologna, figlio di Ercole Procaccini il Vecchio e fratello di Camillo e Carlo Antonio, tutti rinomati pittori, Giulio Cesare fu l’unico della famiglia a iniziare la carriera artistica come scultore.
.
Questa tavola della Galleria Berthier è uno dei migliori esempi delle sue sperimentazioni giovanili, dove la pittura veloce, impetuosa e improvvisa rilegge i maestri di area emiliana, primo fra tutti il Parmigianino.
.
Giulio Cesare Procaccini
Adorazione dei Magi
1605 circa
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella
.
.
.
🖼 #Berthier130
In the little Adoration of the Magi by Giulia Arese, wife of Renato II Borromeo, the care that Giulio Cesare Procaccini puts into directing and rendering figures, conceived as precious microsculptures, reminds us that the artist, in around 1605, although thirty years old, had recently arrived in the art of painting.
.
Born in Bologna, son of Ercole Procaccini the Elder and brother of Camillo and Carlo Antonio, all renowned painters, Giulio Cesare was the only one in the family to begin his artistic career as a sculptor.
.
This panel from Galleria Berthier is one of the best examples of his early experiments, where fast, impetuous and sudden painting reinterprets the masters of the Emilian area, starting with Parmigianino.
.
Giulio Cesare Procaccini
Adoration of the Magi
Around 1605
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #palazzoborromeo #artlovers #berthier130 #galleriaberthier #paintings
Dalla magica cornice del Lago Maggiore alla fiabesca atmosfera di uno storico castello, le Isole Borromee e la Rocca di Angera tra le “Meraviglie” di @albertoangelarai1
✨
Un viaggio alla scoperta di tradizioni secolari, bellezze artistiche e paesaggi mozzafiato che rendono unico il nostro bel Paese.
🌍
Appuntamento martedì 4 gennaio 2022 alle 21:25 su @rai1official per tornare a viaggiare tra le #Meraviglie d'Italia.
.
.
.
From the magical setting of Lake Maggiore to the fairytale atmosphere of the historic castle, Isole Borromee and Rocca di Angera among Alberto Angela's “Wonders”.
✨
A journey to discover centuries-old traditions, artistic beauties and breathtaking landscapes.
🌍
Save the date! January 4th at 9.25pm on RaiUno to return to travel among the #Meraviglie of Italy.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #isolamadre #roccadiangera #MeraviglieLaPenisolaDeiTesori #AlbertoAngela #Italy #Travel
Pronunciate il nome Viburnum. Quale sensazione vi lascia?
🌿
Se vi sembra risuonare fortemente tra le labbra, come qualcosa dal carattere molto forte, è perché avete intuito la caratteristica dei suoi rami: la tenacia.
🏹
Gli antichi arcieri avevano scelto proprio il legno di Viburnum lantana per realizzare frecce leggere e dalla dirittura molto precisa. I rami del Viburnum opulus, invece, venivano usati come scudisci per cavalli.
❄️
Noi abbiamo scelto il Viburno per dare un tocco di magia ai viali dell’Isola Bella in inverno. Quando sbocciano sembrano batuffoli di neve profumatissima.
.
.
.
Say the name Viburnum. What feeling does it evoke?
🌿
If it seems to resonate powerfully between your lips, like something with a very strong character, it is because you have embodied the essential characteristic of its branches: tenacity.
🏹
Ancient archers chose the wood of Viburnum lantana to make light arrows with a very precise straightness. The branches of the Viburnum opulus, on the other hand, were used as shields for horses.
❄️
We have chosen the Viburnum to give a touch of magic to the paths of Isola Bella during the winter. When they bloom, they are like balls of fragrant snow.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #viburno #viburnum