Isole Borromee Isole Borromee

19 Maggio 2020

Dal 18 maggio aprono Isola Bella, Isola Madre e Rocca di Angera con mostre d’arte e fioriture

Dopo Parco Pallavicino che ha riaperto lo scorso 4 maggio, parte finalmente la stagione 2020 di Isole Borromee e Rocca di Angera.
Tra gli appuntamenti da non perdere, le mostre d’arte “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” e “Fantastic Utopias” e le splendide fioriture sull’Isola Madre.

 
Nel rispetto delle misure di sicurezza e per un accesso veloce, si consiglia l’acquisto online dei ticket https://booking.isoleborromee.it. E con l’app Ufirst si azzerano le code alle biglietterie.

 
Da lunedì 18 maggio prende il via definitivamente la stagione 2020 del Lago Maggiore con la riapertura dei siti museali di Isola Bella, Isola Madre e Rocca di Angera. Dopo Parco Pallavicino, che ha accolto di nuovo i visitatori dallo scorso 4 maggio, ora è il turno delle altre destinazioni di Terre Borromeo.

L’azienda SAG che gestisce i siti di Terre Borromeo si impegna da diverse settimane a garantire la massima sicurezza del personale e dal 18 maggio dei visitatori, assicurando la miglior esperienza di visita possibile. Agli ospiti si consiglia di acquistare prima dell’arrivo il biglietto online https://booking.isoleborromee.it/ per accedere in modo distanziato, ma direttamente, al controllo ingressi dei musei, evitando la biglietteria. Sul sito è possibile organizzare una Borromeo Experience completa selezionando più location ad un prezzo scontato e aggiungere il trasferimento in motoscafo da Stresa.
Inoltre, scaricando ufirst, piattaforma gratuita disponibile via app e web, si prenota virtualmente il proprio posto all’orario desiderato; in prossimità del proprio turno si riceve una notifica e a quel punto sarà possibile recarsi al museo e godere di un accesso preferenziale.
Ai visitatori è richiesto di rispettare rigorosamente le regole dettate dalle disposizioni governative come l’obbligo di indossare la mascherina, il distanziamento di sicurezza, lavarsi frequentemente le mani (sono disponibili dispenser con gel igienizzante lungo i percorsi di visita e nelle toilette). Un dettagliato vademecum è consultabile sul sito.

 
Numerose le novità da scoprire nelle diverse location del circuito Terre Borromeo.

ISOLA BELLA

A 400 anni dalla nascita di Vitaliano VI Borromeo e nell’anno del Barocco Piemontese, l’Isola Bella celebra il suo “creatore” con la mostra “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella”, a Palazzo Borromeo fino all’1° novembre 2020. Allestiti nel grande salone, ritratti in pittura e in scultura, medaglie e documenti che testimoniano le fasi principali della vita di Vitaliano VI oltre ad alcune opere mai esposte al pubblico. Anche nelle sale del percorso museale si potranno individuare i mobili e i quadri originali che si trovano ancora oggi dove li volle il nobile milanese. 

Appassionato collezionista, Vitaliano VI Borromeo creò una vera e propria Wunderkammer di pietre, marmi e alabastri, quadri con paesi e prospettive, cornici decorate con cristalli di rocca, agate e lapislazzuli. Anche il giardino all’italiana, progettato così come appare oggi, è l’espressione del Barocco voluto da Vitaliano VI e contraddistinto da architetture in pietra rivestite a mosaico, statue, fontane che creavano, insieme alle siepi, veri e propri teatri nel verde.
Le novità all’Isola Bella non si esauriscono con la parte culturale. Nell’antico borgo dei pescatori, il Vicolo del Fornello rinnova alcune delle sue vetrine monomarca per una piacevole esperienza di shopping. Nelle boutique si potranno acquistare oggetti di design, gioielli, profumi, abbigliamento: tra le vetrine, la gioielleria Fope (apertura dal 1° giugno) e i concept store con i marchi Herno, Bagutta, Malìparmi, Furlane, Happy Socks. Per chi predilige acquisti culturali, il bookshop all’interno di Palazzo Borromeo propone libri, oggettistica, souvenir e golosità tipiche piemontesi.
Chi desidera trascorrere qualche giorno di vacanza al Lago Maggiore sull’Isola Bella ha l’opportunità di pernottare nei romantici appartamenti Borromeo’s Dream Home (per prenotazioni event@isoleborromee.it), scrupolosamente sanificati prima di ciascun ingresso.

 

ISOLA MADRE

Sull’Isola Madre le fioriture, le specie esotiche, i profumi e le piante rare creano un’atmosfera idilliaca dove il tempo sembra fermarsi. Accanto alla fontana delle ninfee e alla Cappella di S.Vittore, si trovano la Caffetteria e il bookshop completamente rinnovati. Gli spazi sono stati ampliati con i vecchi locali delle serre, preservando lo stile e i materiali, come il pavimento in cotto completamente recuperato. Anche qui per la prima fase di apertura è possibile usufruire solo del servizio da asporto.

 

ROCCA DI ANGERA

Spostandoci sul versante lombardo del Lago Maggiore, la proprietà della Rocca di Angera rinnova l’appuntamento con l’arte. Nell’ambito del progetto artistico promosso dai Principi Vitaliano e Marina Borromeo, le sale dell’Ala Scaligera ospiteranno fino al 27 settembre 2020 la terza edizione della mostra di arte contemporanea, dal titolo Fantastic Utopias.
Il percorso espositivo, a cura di Ilaria Bonacossa e in collaborazione con Galleria Continua, è costituito da opere e installazioni di 15 artisti di fama internazionale, tra i quali Antony Gormley, Michelangelo Pistoletto, Kiki Smith, Ai Weiwei. La mostra nasce dal presupposto che nel nostro mondo post-reale, in cui conflitti, crisi politiche e ambientali sembrano susseguirsi senza sosta, il fantastico e la sua rappresentazione sono tornati al centro delle riflessioni contemporanee. Tra le novità della Rocca, i visitatori potranno accedere liberamente fino alla Caffetteria dove sarà possibile acquistare il biglietto di ingresso per poi iniziare il percorso di visita del giardino medievale, del Castello e godere del suggestivo panorama sull’estremità meridionale del Lago Maggiore.

 

PARCO PALLAVICINO

Nell’oasi naturale del Parco Pallavicino, sul lungolago di Stresa, è possibile passeggiare tra i viali alberati e il giardino dei fiori immergendosi tra i colori della natura. A breve sbocceranno le rose in tutte le loro sfumature e da non perdere nei mesi estivi zinnie, impatiens e begonie.
50 specie tra mammiferi e volatili sono il punto forte di questo luogo che ospita anche una Fattoria, dove pascolano liberamente daini, caprette, lama, alpaca e pecore.
Restano ancora chiuse per motivi di sicurezza l’area giochi e picnic. Il servizio di caffetteria è disponibile ma solo per asporto.

 

PARCO DEL MOTTARONE

Aprirà il 23 maggio la stagione estiva del Parco del Mottarone, meta prediletta di famiglie con bambini, sportivi e amanti delle attività outdoor. A 2 chilometri dal casello della Strada Privata Borromea si concentrano le attrazioni Mottarone Adventure Park, Bar Stazione, e in vetta il ristorante Rifugio Genziana e un chiringuito dove d’inverno partono gli impianti sciistici.
Inaugurato lo scorso anno con lo scopo di valorizzare la zona boschiva, il parco avventura è dotato di quattro percorsi con differenti livelli di difficoltà, adatti anche ai più piccoli a partire dai 3 anni. L’ideale per trascorrere una giornata emozionante, in totale sicurezza grazie al sistema di linea vita continua.
Tutti i punti di ristoro saranno aperti temporaneamente solo con il servizio di asporto.

Le informazioni riguardanti le località di Terre Borromeo sono online sul nuovo sito www.isoleborromee.it o chiamando il numero + 39 0323 933478.

 

Orari di apertura e tariffe

Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera e Parco Pallavicino sono aperti tutti i giorni fino al 1° novembre 2020 con i seguenti orari:

Isola Bella: dalle 10 alle 17.30 (ultima visita), chiusura Palazzo alle 18, Giardino alle 18,15.
Ingresso singolo: 17 euro adulti, 9 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), gratis fino a 6 anni.

Isola Madre: dalle 10 alle 16 (ultima visita), chiusura Palazzo alle16,30 Giardino 16.45
Ingresso singolo: 13,50 euro adulti, 7 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), gratis fino a 6 anni.

Rocca di Angera: da lunedì a venerdì dalle ore 12.00 alle17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18.
Ingresso singolo: 10 euro adulti, 6,50 euro ragazzi, gratis fino a 6 anni.
L’Ala Scaligera apre tutti i giorni dalle ore 12.00 alle 17.30 (ultima visita).

Parco Pallavicino: da lunedì a venerdì dalle ore 12 alle 17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18; sabato e la domenica dalle ore 10 alle 18 (ultima visita), chiusura alle ore 18.30. Ingresso singolo: 11 euro adulti, 7 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), 3 euro (fino a 6 anni non compiuti).

Mottarone Adventure Park: a partire dal 23 maggio, tutti i giorni dalle ore 9 alle 17.30.
Ticket percorso: a partire da 12 euro per bambini fino a 4 anni compiuti; da 16 euro per ragazzi da 5 a 16 anni; da 18 euro per adulti.

 
Per motivi di sicurezza sanitaria, non sono ammessi i gruppi e non è possibile noleggiare le audioguide.
Per le visite ai siti di Isola Bella e Isola Madre si consiglia di scaricare l’App Isole Borromee che consente di attivare l’audioguida sul proprio dispositivo.

I nostri partner
Instagram Feed
🖼 #Berthier130
Nella piccola Adorazione dei Magi che fu di Giulia Arese, moglie di Renato II Borromeo, la cura che Giulio Cesare Procaccini mette nella regia e nella resa delle figure, concepite come microsculture preziose, ci ricorda che l’artista attorno al 1605, sebbene trentenne, è da poco approdato all’arte della pittura.
.
Nato a Bologna, figlio di Ercole Procaccini il Vecchio e fratello di Camillo e Carlo Antonio, tutti rinomati pittori, Giulio Cesare fu l’unico della famiglia a iniziare la carriera artistica come scultore.
.
Questa tavola della Galleria Berthier è uno dei migliori esempi delle sue sperimentazioni giovanili, dove la pittura veloce, impetuosa e improvvisa rilegge i maestri di area emiliana, primo fra tutti il Parmigianino.
.
Giulio Cesare Procaccini
Adorazione dei Magi
1605 circa
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella
.
.
.
🖼 #Berthier130
In the little Adoration of the Magi by Giulia Arese, wife of Renato II Borromeo, the care that Giulio Cesare Procaccini puts into directing and rendering figures, conceived as precious microsculptures, reminds us that the artist, in around 1605, although thirty years old, had recently arrived in the art of painting.
.
Born in Bologna, son of Ercole Procaccini the Elder and brother of Camillo and Carlo Antonio, all renowned painters, Giulio Cesare was the only one in the family to begin his artistic career as a sculptor.
.
This panel from Galleria Berthier is one of the best examples of his early experiments, where fast, impetuous and sudden painting reinterprets the masters of the Emilian area, starting with Parmigianino.
.
Giulio Cesare Procaccini
Adoration of the Magi
Around 1605
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #palazzoborromeo #artlovers #berthier130 #galleriaberthier #paintings
Dalla magica cornice del Lago Maggiore alla fiabesca atmosfera di uno storico castello, le Isole Borromee e la Rocca di Angera tra le “Meraviglie” di @albertoangelarai1
✨
Un viaggio alla scoperta di tradizioni secolari, bellezze artistiche e paesaggi mozzafiato che rendono unico il nostro bel Paese.
🌍
Appuntamento martedì 4 gennaio 2022 alle 21:25 su @rai1official per tornare a viaggiare tra le #Meraviglie d'Italia.
.
.
.
From the magical setting of Lake Maggiore to the fairytale atmosphere of the historic castle, Isole Borromee and Rocca di Angera among Alberto Angela's “Wonders”.
✨
A journey to discover centuries-old traditions, artistic beauties and breathtaking landscapes.
🌍
Save the date! January 4th at 9.25pm on RaiUno to return to travel among the #Meraviglie of Italy.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #isolamadre #roccadiangera #MeraviglieLaPenisolaDeiTesori #AlbertoAngela #Italy #Travel
Pronunciate il nome Viburnum. Quale sensazione vi lascia?
🌿
Se vi sembra risuonare fortemente tra le labbra, come qualcosa dal carattere molto forte, è perché avete intuito la caratteristica dei suoi rami: la tenacia.
🏹
Gli antichi arcieri avevano scelto proprio il legno di Viburnum lantana per realizzare frecce leggere e dalla dirittura molto precisa. I rami del Viburnum opulus, invece, venivano usati come scudisci per cavalli.
❄️
Noi abbiamo scelto il Viburno per dare un tocco di magia ai viali dell’Isola Bella in inverno. Quando sbocciano sembrano batuffoli di neve profumatissima.
.
.
.
Say the name Viburnum. What feeling does it evoke?
🌿
If it seems to resonate powerfully between your lips, like something with a very strong character, it is because you have embodied the essential characteristic of its branches: tenacity.
🏹
Ancient archers chose the wood of Viburnum lantana to make light arrows with a very precise straightness. The branches of the Viburnum opulus, on the other hand, were used as shields for horses.
❄️
We have chosen the Viburnum to give a touch of magic to the paths of Isola Bella during the winter. When they bloom, they are like balls of fragrant snow.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #viburno #viburnum