fbpx
News and Press

Conto alla rovescia alla riapertura delle Isole Borromee, della Rocca di Angera e del Parco Pallavicino

Con l’approssimarsi della primavera, è sempre più vicina la riapertura dell’Isola Bella, dell’Isola Madre,  del Parco di Pallavicino nell’area di Stresa e della Rocca di Angera sul versante lombardo del Lago Maggiore. Dal 20 marzo 2020 le Terre Borromeo accolgono di nuovo i visitatori per regalare esperienze all’insegna dell’arte, del gusto, dello sport e dello shopping, immersi nella natura e nel fascino storico delle location.

Le iniziative e le novità sono numerose e di vario genere, per rispondere a tutte le esigenze con un ampio ventaglio di proposte. Qualche anticipazione?

A Palazzo Borromeo, sull’Isola Bella, dal 20 marzo al 2 settembre va in scena la mostra “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” dedicata a Vitaliano VI Borromeo, creatore del palazzo e del giardino dell’isola, in occasione dell’anniversario dei 400 anni dalla sua nascita (1620).

L’Isola Madre è pronta ad accogliere gli ospiti nella sua oasi verde, con il restyling della caffetteria che potrà accogliere un numero maggiore di ospiti e la nuova gestione del ristorante La Piratera da parte di Terre Borromeo. Naturalmente continuano a essere protagoniste le fioriture, le specie esotiche del suo giardino, i profumi e le piante rare.

Alla Rocca di Angera, infine, le sale dell’Ala Scaligera ospiteranno dal 20 aprile al 27 settembre la terza edizione della mostra di arte contemporanea. “Utopie Fantastiche”, questo il titolo, è un percorso espositivo con opere di 15 artisti di fama internazionale, a cura di Ilaria Bonacossa e in collaborazione con Galleria Continua.

Articoli consigliati