Isole Borromee Isole Borromee

14 Maggio 2020

Dal 18 maggio aprono Isola Bella, Isola Madre e Rocca di Angera!

Dal 18 maggio aprono Isola Bella,  Isola Madre e Rocca di Angera!

Dopo Parco Pallavicino che ha riaperto lo scorso 4 maggio, parte finalmente la stagione 2020 di Isole Borromee e Rocca di Angera. Tra gli appuntamenti da non perdere, le mostre d’arte “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella” e “Fantastic Utopias” e le splendide fioriture sull’Isola Madre.

 
Nel rispetto delle misure di sicurezza e per un accesso veloce, si consiglia l’acquisto online dei ticket.
E con l’app Ufirst si azzerano le code alle biglietterie.

Da lunedì 18 maggio prende il via definitivamente la stagione 2020 del Lago Maggiore con la riapertura dei siti museali di Isola Bella, Isola Madre e Rocca di Angera. Dopo Parco Pallavicino, che ha accolto di nuovo i visitatori dallo scorso 4 maggio, ora è il turno delle altre destinazioni di Terre Borromeo.

L’azienda SAG che gestisce i siti di Terre Borromeo si impegna da diverse settimane a garantire la massima sicurezza del personale e dal 18 maggio dei visitatori, assicurando la miglior esperienza di visita possibile. Agli ospiti si consiglia di acquistare prima dell’arrivo il biglietto online per accedere in modo distanziato, ma direttamente, al controllo ingressi dei musei, evitando la biglietteria. Sul sito è possibile organizzare una Borromeo Experience completa selezionando più location ad un prezzo scontato e aggiungere il trasferimento in motoscafo da Stresa.

Inoltre, scaricando Ufirst, piattaforma gratuita disponibile via app e web, si prenota virtualmente il proprio posto all’orario desiderato; in prossimità del proprio turno si riceve una notifica e a quel punto sarà possibile recarsi al museo e godere di un accesso preferenziale.

Numerose le novità da scoprire nelle diverse location del circuito Terre Borromeo.

 

ISOLA BELLA

La mostra

A 400 anni dalla nascita di Vitaliano VI Borromeo e nell’anno del Barocco Piemontese, l’Isola Bella celebra il suo “creatore” con la mostra “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella”, a Palazzo Borromeo fino all’1° novembre 2020.
Allestiti nel grande salone, ritratti in pittura e in scultura, medaglie e documenti che testimoniano le fasi principali della vita di Vitaliano VI oltre ad alcune opere mai esposte al pubblico. Anche nelle sale del percorso museale si potranno individuare i mobili e i quadri originali che si trovano ancora oggi dove li volle il nobile milanese.

SCOPRI DI PIÙ SULLA MOSTRA +

Mostra Vitaliano VI
Dettaglio, Ritratto di Vitaliano VI Borromeo, Salomon Adler , 1680, olio su tela

 

Dormire all’Isola

Chi desidera trascorrere qualche giorno di vacanza al Lago Maggiore sull’Isola Bella ha l’opportunità di pernottare nei romantici appartamenti Isola Bella Apartments (per prenotazioni event@isoleborromee.it), scrupolosamente sanificati prima di ciascun ingresso.

Isola Bella Apartments
Isola Bella Apartments
Isola Bella Apartments
Isola Bella Apartments

 

Visitare in sicurezza

Ai visitatori è richiesto di rispettare rigorosamente le regole dettate dalle disposizioni governative come l’obbligo di indossare la mascherina, il distanziamento di sicurezza, lavarsi frequentemente le mani (sono disponibili dispenser con gel igienizzante lungo i percorsi di visita e nelle toilette).

CONSULTA IL DETTAGLIATO VADEMECUM DI VISITA +

 

ISOLA MADRE

Sull’Isola Madre le fioriture, le specie esotiche, i profumi e le piante rare creano un’atmosfera idilliaca dove il tempo sembra fermarsi. Accanto alla fontana delle ninfee e alla Cappella di S.Vittore, si trovano la Caffetteria e il bookshop completamente rinnovati. Gli spazi sono stati ampliati con i vecchi locali delle serre, preservando lo stile e i materiali, come il pavimento in cotto completamente recuperato. Anche qui per la prima fase di apertura è possibile usufruire solo del servizio da asporto.

Isola-Madre-riapertura-veduta-drone
Isola Madre

 

ROCCA DI ANGERA

La mostra

Spostandoci sul versante lombardo del Lago Maggiore, la proprietà della Rocca di Angera rinnova l’appuntamento con l’arte. Nell’ambito del progetto artistico promosso dai Principi Vitaliano e Marina Borromeo, le sale dell’Ala Scaligera ospiteranno fino al 27 settembre 2020 la terza edizione della mostra di arte contemporanea, dal titolo “Fantastic Utopias”.
Il percorso espositivo, a cura di Ilaria Bonacossa e in collaborazione con Galleria Continua, è costituito da opere e installazioni di 15 artisti di fama internazionale, tra i quali Antony Gormley, Michelangelo Pistoletto, Kiki Smith, Ai Weiwei. La mostra nasce dal presupposto che nel nostro mondo post-reale, in cui conflitti, crisi politiche e ambientali sembrano susseguirsi senza sosta, il fantastico e la sua rappresentazione sono tornati al centro delle riflessioni contemporanee.

SCOPRI DI PIÙ SULLA MOSTRA +

Feiyu Ai Weiwei.
Feiyu, Ai Weiwei. Da "Fantastic Utopias" (credits Andrea Rossetti)

 
Tra le novità della Rocca, i visitatori potranno accedere liberamente fino alla Caffetteria dove sarà possibile acquistare il biglietto di ingresso per poi iniziare il percorso di visita del giardino medievale, del Castello e godere del suggestivo panorama sull’estremità meridionale del Lago Maggiore.

Rocca di Angera
Rocca di Angera

 

PARCO PALLAVICINO

Nell’oasi naturale del Parco Pallavicino, sul lungolago di Stresa, è possibile passeggiare tra i viali alberati e il giardino dei fiori immergendosi tra i colori della natura. A breve sbocceranno le rose in tutte le loro sfumature e da non perdere nei mesi estivi zinnie, impatiens e begonie.
50 specie tra mammiferi e volatili sono il punto forte di questo luogo che ospita anche una Fattoria, dove pascolano liberamente daini, caprette, lama, alpaca e pecore.
Restano ancora chiuse per motivi di sicurezza l’area giochi e picnic. Il servizio di caffetteria è disponibile ma solo per asporto.

Parco Pallavicino Daini
Parco Pallavicino pavoni

 

PARCO DEL MOTTARONE

Aprirà il 23 maggio la stagione estiva del Parco del Mottarone, meta prediletta di famiglie con bambini, sportivi e amanti delle attività outdoor. A 2 chilometri dal casello della Strada Privata Borromea si concentrano le attrazioni Mottarone Adventure Park, Bar Stazione, e in vetta il ristorante Rifugio Genziana e un chiringuito dove d’inverno partono gli impianti sciistici.
Inaugurato lo scorso anno con lo scopo di valorizzare la zona boschiva, il parco avventura è dotato di quattro percorsi con differenti livelli di difficoltà, adatti anche ai più piccoli a partire dai 3 anni. L’ideale per trascorrere una giornata emozionante, in totale sicurezza grazie al sistema di linea vita continua.
Tutti i punti di ristoro saranno aperti temporaneamente solo con il servizio di asporto.

 
 
Per motivi di sicurezza sanitaria, non sono ammessi i gruppi e non è possibile noleggiare le audioguide. Per le visite ai siti di Isola Bella e Isola Madre si consiglia di scaricare l’App Isole Borromee che consente di attivare l’audioguida sul proprio dispositivo.

 
 
SCARICA IL COMUNICATO STAMPA +

I nostri partner
Instagram Feed
#Berthier130
🖼
Tra le figure femminili della Galleria Berthier incuriosisce la nobildonna ritratta dal celebre pittore Giovanni Antonio Boltraffio.
.
L’opera risente dell’influenza di Leonardo che in quegli anni lavorava alla corte degli Sforza, ma con una nota personale, più emotiva e coinvolgente.
Del grande maestro il pittore emula il gioiello che ferma il velo della dama, come nella raffigurazione delle “Belle Ferronnière” del Louvre.
.
Con grande maestria Boltraffio riesce a dipingere l’eleganza esteriore e interiore di una dama della corte milanese. Scoprite i dettagli nelle stories.
.
Giovanni Antonio Boltraffio
Ritratto femminile
1500 circa
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella
.
.
.
#Berthier130
🖼
Among the female figures of the Berthier Gallery, the noblewoman, portrayed by the famous painter Giovanni Antonio Boltraffio, is one of the most intriguing.
.
The work is inspired by the influence of Leonardo who, during that time, worked at the Sforza court; but the piece also invokes a personal, more emotional and engaging sentiment.
Learning from the master, the painter was able to reproduce the jewel that holds the lady’s veil, just as it is depicted in the "Belle Ferronnière" in the Louvre.
.
With great skill, Boltraffio managed to paint the exterior and interior elegance of a lady of the Milanese court. Find out more in our stories.
.
Giovanni Antonio Boltraffio
Female portrait
About 1500
Berthier Gallery, Palazzo Borromeo
Isola Bella

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #palazzoborromeo #isolabella #artlovers #galleriaberthier #artgallery #baroque #baroccoitaliano #painting #viaggioinitalia
🛡
Gli stemmi nobiliari hanno una funzione precisa: identificare una persona o una casata in modo univoco.
⚔️
Vennero adottati a partire dal Medioevo ed ebbero all’inizio una funzione pratica: servivano a distinguere i diversi guerrieri impegnati nei tornei e nelle battaglie.
Anche la famiglia Borromeo ne ha collezionati molti. Nel corso dei secoli ha arricchito lo stemma originario in seguito ad alleanze, matrimoni, variazioni di status e conquiste territoriali.
✨
Tra gli elementi distintivi del suo stemma, i tre anelli a punta di diamante rappresentano l’unione delle casate Sforza, Visconti e Borromeo e il dono ricevuto da Filippo Maria Visconti e Francesco Sforza come premio per aver custodito i loro territori.
🔎
Riuscite a individuarli nelle stories?
.
.
.
🛡
Noble coats of arms have a precise function: to uniquely identify a person or house.
⚔️
They were adopted from the Middle Ages and initially had a practical function: they were used to distinguish the different warriors engaged in tournaments and battles.
The Borromeo family have collected many over the centuries. The original coat of arms has been enriched as a result of alliances, marriages, changes in status and territorial conquests.
✨
Among the distinctive elements of its coat of arms, the three diamond-tipped rings represent the union of the Sforza, Visconti and Borromeo families and the gift received by Filippo Maria Visconti and Francesco Sforza as a reward for guarding their territories.
🔎
Can you spot them in our stories?

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #stemmi #coatsofarms
#Berthier130
🖼️
Tra tutti gli sguardi della Galleria Berthier, quello inquieto e fiero di un gentiluomo pare fissarci dritto negli occhi.
.
Sembra quasi di conoscerlo, merito della posa informale e dell'espressività del ritratto. Daniele Crespi, pittore del Seicento lombardo molto amato dalla famiglia Borromeo, è famoso per la sua capacità di coinvolgere lo spettatore creando un'empatia immediata tra il soggetto dipinto e chi lo osserva.
.
Come ci riesce? Scopritelo nelle stories.
.
Daniele Crespi
Ritratto di gentiluomo con barba
1625-1630
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella
.
.
.
#Berthier130
🖼️
Among the many gazes in the Galleria Berthier, the restless and proud one of a gentleman seems to stare us straight in the eyes.
.
It feels like we almost seem to know him, thanks to his informal pose and the expressiveness of the portrait. Daniele Crespi, a seventeenth-century painter from Lombardy, much loved by the Borromeo family, is famous for his ability to engage the viewer by creating an immediate empathy between the painted subject and the observer.
.
How does he do it? Find out in our stories.
.
Daniele Crespi
Portrait of a Gentleman with a Beard
1625-1630
Berthier Gallery, Palazzo Borromeo
Isola Bella

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #borromeoexperience #palazzoborromeo #isolabella #artlovers #galleriaberthier #artgallery #baroque #baroccoitaliano #painting #viaggioinitalia
✨
Nella giornata della donna, vi presentiamo Clelia del Grillo Borromeo Arese (1684-1777), uno straordinario esempio di emancipazione per le donne della sua epoca.
.
Coltissima, esuberante ed eccentrica, si appassionò allo studio delle lingue, alla filosofia, alla storia e alla politica, ma nutrì grande interesse anche per la mineralogia e la matematica.
.
Famosi e controversi i suoi salotti di “conversazione”: ogni sera apriva le porte della sua casa per ospitare i più importanti uomini di scienza e cultura italiani e stranieri, tra cui anche Montesquieu.
.
Clelia ricevette un grande omaggio dal matematico Guido Grandi, che nei suoi studi sui fiori geometrici nominò alcune curve "clelie", in onore della Contessa.
.
Che il coraggio di Clelia di essere libera e diversa sia il migliore augurio per tutte le donne, oggi e ogni giorno dell’anno.
💛
.
.
.
✨
On Women's Day, we present Clelia del Grillo Borromeo Arese (1684-1777), an extraordinary example of the emancipation of women of her time.
.
Cultured, exuberant and eccentric; she became interested in the study of languages, philosophy, history and politics, but also had great interest in mineralogy and mathematics.
.
Her living rooms of “conversation” were famous and controversial: every evening she opened the doors of her house to host the most important Italian and foreign men of science and culture, including Montesquieu.
.
Clelia received a great tribute from the mathematician Guido Grandi, who in his studies of geometric flowers named some curves "clelias", in honor of the Countess.
.
May Clelia's courage to be free and different be the best wish for all women, today and every day of the year.
💛

#terreborromeo #lagomaggiore #lakemaggiore #borromeoexperience #artolvers #festadelladonna #8marzo #womensday #IWD2021