Isole Borromee Isole Borromee
STORIA

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

Così amato da fare da cornice al capolavoro di Stendhal Guida ad uso di chi viaggia in Italia, il Delfino, il più antico “albergo” del lago Maggiore, compare anche nelle pagine del romanzo di Antonio Fogazzaro Piccolo Mondo Antico.

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

Nessuno discese all’Isola, nessuno era sulla riva tranne l’uomo addetto allo sbarco. Partito il battello, accompagnò egli stesso i due viaggiatori all’albergo del Delfino. Era un caso, diss’egli, che trovassero il Delfino aperto a quella stagione. Ci svernava una grossa famiglia inglese. Pareva l’isola del Silenzio, de resto. Il lago le taceva intorno immobile, la spiaggia era deserta, sui ballatoi delle povere vecchie casucce ammonticchiate sul porto, fra un bastione rotondo del giardino e l’albergo, non si vedeva persona viva. Gli inglesi erano fuori, in barca; l’albergo taceva come la riva e l’acqua. I nuovi venuti ebbero due camere grandi del secondo piano, a mezzogiorno, di fronte al malinconico stretto fra l’isola e la costa boscosa che va da Stresa a Baveno. La prima camera, sull’angolo di ponente, aveva una finestra contemplando l’isolotto, il mucchietto di case sporgente dallo specchio del lago e appuntato in un campanile, le grandi montagne di Val di Toce e di Val di Gravellone, mezzo nascoste da una nebbiolina penetrata di sole.”

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
Dettaglio delle spese sostenute dall’Amministrazione Borromeo nel 1935 per lavori su comò, comodini, tavoli e mobili dell’Albergo Delfino

Sulle mura esterne è incisa la data “1791” e l’archivio della Famiglia Borromeo conserva un documento del 1786 come testimonianza grafica della casa di Giovanni Molinari, affittuario dell’abitazione prima che venisse adibita a struttura per ricevere i viaggiatori di passaggio sulle isole.

 

Le carte dell’archivio sono una traccia imprescindibile per ricostruire le vicende storiche ed architettoniche legate alle fasi evolutive dell’albergo.
Tra queste, vi sono gli accordi tra Ulisse Foulon, agente di Vitaliano Borromeo e Felice Castelli capomastro e muratore di Pallanza alle dipendenze dell’ingegner Tersaghi, responsabile per i lavori alla struttura alberghiera (1846).
Le opere richieste devono essere terminate entro il 1847 e dopo il collaudo, l’albergo detto “Del Delfino” viene messo all’asta per l’affitto.

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

Dal 1846 entrano in servizio a tutti gli effetti i fratelli Omarini
che firmano il contratto d’affitto che prevede, tra le altre cose, di mantenere pulito e in ordine l’albergo:

Li conduttori Omarini dovranno durante la locazione star vigili e ben guardati che nel loro albergo non si formino convegni di persone la cui condotta sia immorale o sospetta, né permettere deposito d’oggetti o merci di contrabbando, giuochi clamorosi, particolarmente in tempo di notte (…)

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

Il freddo dell’inverno spesso rendeva difficile soggiornare nelle sale di Palazzo Borromeo in quanto i grandi spazi non garantivano un clima ideale.

 

Così il Delfino era il luogo privilegiato anche dagli esponenti della famiglia Borromeo per una gita invernale sull’Isola Bella.

 

Il posto ideale non solo per pernottare, ma per colazioni e pranzi affacciati sul lago Maggiore. Allora come oggi veniva servito il Chianti di Antinori!

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

All’interno, il recupero è ben visibile in una serie di elementi architettonici e d’arredo, come i pavimenti in piastrelle di cemento rosse e nere e in terrazzo veneziano, le travature lignee, i soffitti a cassettoni su cui è stato riportato il colore originale, le ringhiere in ferro battuto dei balconi, i lampadari in ferro degli anni Trenta in stile neogotico e quelli in ceramica bianca decorati con putti.

 

Per mantenere l’allure vintage degli arredi, sono stati conservati i mobili originari come i cassettoni nelle camere e i mobili degli anni Trenta del bar e del ristorante.

 

Altri arredi e oggetti d’epoca sono stati ricercati con pazienza tra brocante e antiquari per dare vita ad un ambiente intimo e “vissuto”.

 

All’esterno sono state restaurate tracce di cornici dipinte intorno alle finestre sulla parte più antica della facciata, risalente probabilmente al 1791.

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA

L’edificio - ha spiegato la principessa Marina Borromeo presentando alla stampa la riapertura - è stato oggetto di un complesso intervento di recupero con la supervisione della Soprintendenza dei beni culturali, finalizzato a conservare il fascino storico della struttura, privilegiando l’impiego di materiali originali e il restauro di dettagli antichi.
Con grande cura si è voluto preservare un equilibrio ottimale fra innovazione tecnologica, patrimonio storico artistico e valorizzazione del contesto paesaggistico dell’Isola Bella.

IL “DELFINO” DELL’ISOLA BELLA
I nostri partner
Instagram Feed
🖼 #Berthier130
Vi auguriamo una buona festa dell’Immacolata con questo quadro di Antonio Cavallucci, appartenuto al cardinale Vitaliano Borromeo.
🌙🐍
La Vergine in piedi su una mezza luna, simbolo della sua purezza, ascende al cielo in una cornice di angeli e putti in volo mentre con il piede schiaccia il demonio in forma di serpente.
.
Antonio Cavallucci
Immacolata concezione
1790 circa
Galleria Berthier, Palazzo Borromeo
Isola Bella
.
.
.
🖼 #Berthier130
We wish you a happy Feast of the Immaculate Conception with this painting by Antonio Cavallucci, which belonged to Cardinal Vitaliano Borromeo.
🌙🐍
The Virgin standing on a half moon, a symbol of her purity, ascends to heaven in a cloud of flying angels and cherubs as she crushes a demon in the form of a snake beneath her feet.
.
Antonio Cavallucci
Immaculate Conception
Circa 1790
Berthier Gallery, Borromeo Palace
Isola Bella

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #isolabella #palazzoborromeo #BorromeoExperience
“Di notte, anche il paesaggio riposa.”
(Fausto Gianfranceschi)
☀️🌙
E al mattino è ancora più bello! Goditi l’alba sull’Isola Madre, vai nelle stories e salva lo screen per il tuo telefono!
.
.
.
“At night, even the landscape rests.”
(Fausto Gianfranceschi)
☀️🌙
And in the morning it's even more beautiful! Enjoy the sunrise on Isola Madre, check the stories and save the screen for your phone!

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #BorromeoExperience  #isolamadre #beautifulview #lakeviews
Scatta la voglia di Natale!
🎄
Da oggi fino al 25 dicembre, scarta il tuo regalo online con il calendario dell’avvento firmato Terre Borromeo. Ti aspettano grandi sorprese!
.
.
.
The desire for Christmas has taken off!
🎄
From today until December 25th, unwrap your gift online with Terre Borromeo's advent calendar. Big surprises await you!

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #BorromeoExperience #calendariodell'avvento #christmasiscoming #natale2022
Prosegue l’opera di recupero dei Castelli di Cannero: il progetto, avviato nel 2019, trasformerà la fortezza lacustre in un museo moderno voluto dalla famiglia Borromeo per raccontare la storia della rovina. 

Vieni con noi per un tour esterno dei Castelli di Cannero 🤩
.
.
.
The recovering of the Castelli di Cannero continues: started in 2019, the project will transform the lakeside fortress into a modern museum wanted by the Borromeo family to tell the story of the ruin.
 
Come with us for an external tour of the Castelli di Cannero 🤩
.
#staytuned #TerreBorromeo #BorromeoExperience #LagoMaggiore #LakeMaggiore #Cannero #CastellidiCannero
Vi siete mai chiesti cosa succede quando le porte di Palazzo Borromeo sull’Isola Bella chiudono per il periodo invernale?
❄️
In questo video vi raccontiamo come avviene la manutenzione delle decorazioni lignee della Sala delle Medaglie.
🖌️
Queste “cascate d’intaglio” che impreziosiscono la Sala delle Medaglie assieme a lesene e decorazioni a stucco, furono realizzate in legno intagliato in parte dorato con foglia d’oro e in parte dipinto a tempera azzurra.
🖼️
Grazie alla pulitura della superficie e alla rimozione della polvere e dello sporco, si riesce a recuperare l’originaria luminosità dei colori.
.
.
.
Have you ever wondered what happens when the doors of Palazzo Borromeo on Isola Bella close for winter?
❄️
In this video we tell you how the maintenance of the wooden decorations of the Sala delle Medaglie takes place.
🖌️
These “cascades of carving” which embellish the Sala delle Medaglie together with pilasters and stucco decorations, were made of carved wood, partly gilded with gold leaf and partly painted in blue tempera.
🖼️
Thanks to the cleaning of the surface and the removal of dust and dirt, it is possible to recover the original brightness of the colours.

#terreborromeo #lakemaggiore #lagomaggiore #BorromeoExperience #isolabella #palazzoborromeo #restauri